Ultima modifica: 9 Aprile 2020

Partecipazione del nostro Liceo alla manifestazione “Arance per la salute”

RINGRAZIAMENTO DEL PRESIDENTE NAZIONALE
PER LE “ARANCE DELLA SALUTE” – 25 gennaio 2020

Anche quest’anno, come già nel 2019, i numeri delle Arance della Salute segnalano un grande successo: oltre 248mila reticelle distribuite in quasi tremila punti di distribuzione su tutto il territorio nazionale, più di 30mila vasetti di marmellata e oltre 35mila vasetti di miele. La raccolta finale dovrebbe superare i 2,8 milioni di euro!
Numeri importanti, con i quali abbiamo iniziato al meglio un nuovo anno di raccolta fondi per sostenere la migliore ricerca oncologica italiana.
Ancora una volta, la generosità degli Italiani ha incontrato l’impegno dei nostri ventimila Volontari, dando nuova forza al lavoro degli oltre cinquemila Ricercatori che ogni anno, grazie ad AIRC, possono lavorare per rendere il cancro sempre più curabile.
A tutti voi, care volontarie e cari volontari, un ringraziamento veramente sincero: la vostra dedizione alla missione di AIRC è il migliore esempio di come sia possibile dare continuità allo sviluppo della Ricerca oncologica ed ai suoi risultati di eccellenza.
Ringrazio poi calorosamente i docenti e gli studenti delle oltre 800 scuole che hanno partecipato alla manifestazione, promuovendo molteplici attività di sensibilizzazione all’interno degli Istituti sui temi della salute e della prevenzione. Anche molti nostri ricercatori sono scesi in piazza, aggiungendo al loro prezioso lavoro anche l’impegno a fianco dei volontari.
Desidero, quindi, esprimere un ringraziamento sincero a tutti: ai volontari presenti in piazza e nelle scuole, ai Comitati regionali, al personale delle Segreterie e ai collaboratori della Sede; alle personalità dello spettacolo e della cultura; alle Istituzioni pubbliche e private; ai quotidiani nazionali e regionali, ai periodici, alle televisioni, alle radio sia nazionali che locali e ai siti web.
Grazie ancora a tutti e arrivederci alle prossime manifestazioni!

Pier Giuseppe Torrani

Link vai su