Ultima modifica: 8 Ottobre 2020

5 lezioni online per il ciclo “INSIEME PER CAPIRE”

Amici di Scuola e Fondazione Corriere della Sera sono pronti a ripartire con Insieme per capire, il ricco calendario di incontri e lezioni su temi di educazione civica, cultura e attualità che da alcuni anni è diventato per noi un appuntamento fisso con i ragazzi delle scuole superiori.

 

Ci siamo a lungo interrogati su come proporre questo nuovo ciclo, se in presenza con un numero ridotto di partecipanti oppure on line, e siamo giunti alla conclusione che la seconda soluzione non avrà l’immediatezza degli incontri dal vivo, ma tutela insegnanti e studenti da qualsiasi rischio sanitario,  semplifica la logistica per le classi e da ultimo consente un’enorme partecipazione,  perché annulla i limiti di capienza della sala e di distanza geografica. In un momento già così complicato ed incerto per la scuola italiana, la partecipazione da remoto ci è sembrata la proposta migliore.

Gli appuntamenti si svolgeranno alle 10 di mattina, durante l’orario di lezione, e voi e i ragazzi potrete partecipare collegandovi tutti insieme da scuola oppure singolarmente ognuno da casa propria.
Di seguito il programma dettagliato delle prime cinque lezioni, tutte assolutamente gratuite.

Se desiderate iscrivere le vostre classi, dovrete registrarvi sul sito www.fondazionecorriere.corriere.it. La prenotazione avrà validità solo dopo aver ricevuto la nostra conferma. Una volta iscritti riceverete il link e tutte le indicazioni per assistere all’incontro in diretta.

Anche con questa nuova formula le domande dei ragazzi sono le benvenute: la piattaforma streaming prevede la possibilità di chattare con gli ospiti e di inviare loro dubbi e curiosità.

Insieme per capire

Autunno 2020

15 ottobre, ore 10

Informazione on line, quale è il prezzo?

Informazione gratuita? No, grazie: quando internet e i siti di news on line hanno fatto irruzione nelle nostre abitudini di fruizione dei contenuti, si è creduto che l’informazione potesse diventare un prodotto gratuito. Il “tutto gratis”, tuttavia, ha un prezzo altissimo, in gioco c’è la verità e la verità ha un costo, pena l’attendibilità sempre più scarsa dell’informazione stessa. Affidiamo a Milena Gabanelli e Martina Pennisi  il compito di spiegare ai ragazzi com’è cambiato il giornalismo con l’avvento del digitale, quali fattori e quali meccanismi regolano il sistema dell’informazione, quali sono le sue storture, ad esempio le fake news,  e quali buone pratiche portano alla redazione di notizie verificate ed imparziali, base delle scelte consapevoli su cui si fonda la democrazia.

 

Milena Gabanelli, giornalista del Corriere della Sera per il quale tiene la rubrica di data journalism Data Room, inchieste e approfondimenti per spiegare i fatti con l’ausilio di dati e nuove tecnologie. Martina Pennisi, giornalista del Corriere della Sera

 

 

26 ottobre, ore 10

L’America al voto

Chi sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti? Si riconfermerà il repubblicano Donald Trump o prevarrà il democratico Joe Biden? A poco più di una settimana dal voto per le presidenziali americane, le giornaliste della redazione Esteri del Corriere della Sera ci aiutano ad orizzontarci in una delle campagne elettorali più complicate delle storia statunitense. Chi sono i candidati, che valori e che interessi rappresentano? In che modo pandemia, proteste, crisi economica e tensioni sociali si riverbereranno sul voto? E non ultimo, quali saranno le ricadute della vittoria di un candidato o dell’altro sugli Stati Uniti stessi e sui principali scenari internazionali?

 

Viviana Mazza, giornalista del Corriere della Sera nella redazione Esteri

Marilisa Palumbo, giornalista del Corriere della Sera nella redazione Esteri

               

 

12 novembre, ore 10

Sano per noi sostenibile per il pianeta

«La vita si allunga a tavola, con gli ingredienti e i metodi di cottura giusti», sostengono nutrizionisti e studiosi. Ma scelte alimentari corrette non giovano solamente al singolo individuo, ne beneficia tutto il pianeta: il tema dell’educazione alimentare porta con sé una riflessione sullo spreco, sulla sostenibilità ambientale, si presta ad affrontare il discorso della disuguaglianza. Durante questo incontro chiariremo come crisi ambientale e crisi sociale si intreccino e come occorra ripensare il presente e il futuro in uno sforzo che veda uniti ecologia, etica, tecnologia, scienza e politica.

 

Gianfranco Pellegrino, docente di filosofia politica all’Università LUISS

Claudia Sorlini, già preside della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano, è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica per la diffusione della cultura in campo ambientale e agrario

Edoardo Vigna, giornalista del Corriere della Sera

Anna Villarini, specialista in Scienza dell’Alimentazione e ricercatrice presso il Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione della Fondazione IRCCS – Istituto Nazionale dei Tumori

 

 

17 novembre, ore 10

Legalità e lotta alla mafia

Siamo abituati a pensare ai fenomeni mafiosi come qualcosa di lontano, che può tutt’al più riguardare regioni distanti se non addirittura essere un soggetto adatto per serie televisive. Ma la criminalità organizzata è qualcosa di più drammatico e presente, capace di estendersi anche in territori a noi più vicini, che si insinua nella vita sociale minando i più elementari principi della legalità. Questo incontro offrirà le testimonianze di chi lotta quotidianamente contro le mafie: magistrati impegnati a combattere la criminalità organizzata nel nord Italia, giornalisti autori di inchieste e di denuncia.

 

Alessandra Dolci, capo della direzione distrettuale antimafia di Milano

Cesare Giuzzi, giornalista del Corriere della Sera

 

 

14 dicembre, ore 10

La Costituzione spiegata ai ragazzi

La Carta costituzionale italiana stabilisce i valori che stanno alla base della nostra vita sociale: la sovranità popolare, il lavoro, i diritti civili e politici, l’uguaglianza, la libertà. Nella sua articolazione e suddivisione regola poi i modi in cui si devono esplicare e realizzare questi principi. Si tratta di un testo in cui la precisione giuridica è unita a un linguaggio chiaro e facilmente comprensibile (uno dei suoi non secondari pregi). Nell’incontro verranno analizzati gli aspetti più importanti e ancora validi della Costituzione: muovendo dalle ispirazioni politiche e filosofiche che presiedettero alla sua elaborazione all’indomani della seconda guerra mondiale, verranno illustrati gli aspetti più significativi della legge fondamentale che presiede e informa la nostra vita sociale, politica ed economica.

Giuliano Amato, giurista costituzionalista, è stato Presidente del Consiglio dei ministri dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001.

Massimo Rebotti, giornalista del Corriere della Sera

INSIEME PER CAPIRE 2020

Link vai su