Ultima modifica: 14 Ottobre 2017

37 – norme generali di comportamento

Circ. n.  37

 

A tutte le classi

Ai docenti

Alle famiglie

Alla DSGA

Ai Collaboratori Scolastici

SEDE PISA e CASCINA

 

 Oggetto: norme generali di comportamento

Con la presente, si richiamano le norme generali di comportamento da seguire per un buon andamento dell’anno scolastico. I docenti sono pregati di leggere questa comunicazione alle classi, e di inserirla nel registro di classe per promemoria

 

 

orario e frequenza: l’ingresso nelle aule a scuola è consentito agli alunni della sede di Pisa a partire dalle 8,10. L’inizio delle lezioni è previsto per le ore 8.20 . Per la sede di Cascina a partire dalle 8.00. L’inizio delle lezioni è previsto per le ore 8.10. La regolare frequenza delle lezioni è dovere dell’alunno ed è elemento importante per la valutazione del suo comportamento. Si ricorda che, ai sensi del Regolamento sulla Valutazione, D.P.R. 122/2009, art. 14 c.7, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale ((max di ore di assenza consentite 280 per il biennio, 288 per il triennio). Questo calcolo di ore corrisponde a circa 50 giorni di assenza da non superare per essere ammessi alla classe successiva.

 

ATTENZIONE: Il liceo ha comunque previsto una serie di condizioni (in allegato n. 1) per poter scalare e giustificare le assenze per particolari motivi. La documentazione relativa a questi particolari motivi dovrà essere prodotta nel momento in cui si verificano.

 

 

accesso all’area scolastica: è consentito per la sede di Pisa dalle 8.00 alle 8.20, per la sede di Cascina dalle 7.50 alle 8.10; i ciclomotori e biciclette dovranno essere parcheggiati ai lati degli edifici Non è consentito parcheggiare le automobili all’interno dell’area scolastica, tranne per gli autorizzati sia a Pisa sia a Cascina.

 

 

Ritardi/uscite anticipate:

 

ENTRATA

Gli alunni, come da Regolamento interno, che si presentano in classe oltre i cinque minuti dall’inizio delle lezioni  si dovranno recare in Presidenza per essere autorizzati all’entrata a scuola. Per Pisa nel caso in cui lo studente si presenti dopo le 8.40 entrerà in classe alla seconda ora (h 9.20) per motivi didattici. Per Cascina nel caso in cui lo studente si presenti dopo le 8.30 entrerà in classe alla seconda ora (ore 9.00) per motivi didattici. Dovranno giustificare il ritardo sul libretto entro due giorni. Sono consentiti max 3 ritardi al mese, superato tale limite i collaboratori della Dirigente chiameranno la famiglia. Non sono ammessi ritardi oltre la seconda ora di lezione, se non per certificati motivi di salute o motivate giustificazioni dei genitori

USCITE

Non sono ammesse uscite anticipate prima della fine della penultima ora di lezione

Di norma, non è possibile più di un’uscita anticipata al mese e per i minori è necessaria la presenza dei genitori o delegati, in casi eccezionali sarà sufficiente il contatto telefonico con i genitori.

La richiesta di uscita anticipata deve essere autorizzata dalla presidenza all’inizio della mattinata, entro la prima ora

Durante le lezioni: E’ vietato uscire durante l’orario scolastico fuori dagli spazi della scuola, Ogni violazione di questa norma è considerata grave mancanza ai doveri di diligenza e grave violazione delle norme di sicurezza. E’ vietato correre nei corridoi, allontanarsi dalla propria aula durante il cambio dell’ora, sostare davanti ai distributori di caffè, bevande e snack, se non durante la ricreazione.

Si invitano i docenti a non far uscire dalla classe gli studenti durante le lezioni, se non per urgenti necessità e, nel caso, uno alla volta.

 

Ore di IRC: gli alunni che non si avvalgono dell’insegnamento della religione che hanno l’autorizzazione ad uscire dovranno lasciare l’edificio scolastico, sia che si tratti dell’ultima ora di lezione, che di un’ora all’interno della mattinata.

 

Divieto di fumo: E’ vietato fumare nell’edificio scolastico e “nelle aree all’aperto di pertinenza degli istituti scolastici” (D.L. del 26.07.2013, art.27). La multa ha un costo minimo di 27,50 euro, se pagata entro 15 giorni. Nel caso di dipendenze certificate dal medico per un intervallo inferiore a sei ore, la dirigente scolastica prenderà in esame il caso con la famiglia e lo studente.

 

Sostanze illegali. E’ vietato l’uso di sostanze stupefacenti, come da legge dello Stato, ed è vietato lo spaccio, della stessa gravità dell’uso e punibile come reato penale. L’istituto, oltre alla necessaria vigilanza, provvederà con iniziative educative.

 

Giustificazione delle assenze: la richiesta di giustificazione delle assenze deve essere effettuata esclusivamente sull’apposito libretto e presentata all’insegnante della prima ora di lezione. I certificati medici saranno consegnati al rientro ai coordinatori di classe.

 

Rispetto del patrimonio della scuola: tutti gli utenti sono invitati al rispetto del patrimonio della scuola, come bene proprio e della comunità, evitando ogni danneggiamento e facendo uso corretto degli arredi e delle attrezzature. Alla fine dell’orario scolastico le aule devono essere lasciate libere da effetti personali (cartelline da disegno, ma anche rimanenze di merende, lattine di bevande consumate o altro ingombro) per consentire la pulizia nei tempi adeguati

Tutti gli studenti dovranno indossare i dispositivi di protezione previsti nei vari laboratori.  

Pisa, 13.10.2017

La Dirigente Scolastica

Gabriella Giuliani

 

 

 

Allegato 1 alla circ. n. 37   del   13.10. 2017 

Conteggio ASSENZE

I giorni di assenza per i motivi seguenti sono giustificati e non conteggiabili ai fini del monte orario complessivo:

1) ricovero ospedaliero continuativo (almeno 7 giorni).

2) degenza domiciliare per malattia debitamente certificata dal medico curante comprendente almeno sette giorni di assenza continuativa

3) assenza per motivi religiosi alla luce delle Intese o delle Leggi dello Stato

4) ore di assenza degli studenti che non si avvalgono dello studio della religione cattolica, in mancanza di attivazione, da parte della scuola, dell’ora alternativa.

5) entrate posticipate e uscite anticipate dovute ad assenza dei docenti

6) ore o giornate di sciopero dei docenti

7) ore non effettuate per assemblee sindacali dei docenti

8) interruzione delle attività didattiche per decisione della scuola

9) assenze per attività sportive organizzate dal CONI

10) assenze, che pur non consecutive e/o continuative sono effettuate a causa di patologie che richiedono terapie medico-sanitarie specifiche

11) entrate posticipate e uscite anticipate dovute a visite mediche o analisi da effettuare

12) uscite anticipate autorizzate dalla scuola per motivi sportivi, che ad inizio anno sono state documentate con richiesta della famiglia e della società sportiva

13) uscite anticipate autorizzate dalla scuola per esigenze di trasporto

 

ATTENZIONE: i certificati medici devono essere consegnati al rientro a scuola al coordinatore di classe e per le patologie croniche entro ottobre 2016 ( quelle già riconosciute).

 

Link vai su